E’ scientificamente provato che la nostra energia, le nostre emozioni influenzano alcuni comportamenti del cane. Questo articolo zen vuole essere un promemoria che le persone possono applicare per una volta a se stesse e non sul cane. Si parla tanto di educare o addestrare un cane, ma vi siete mai chiesti se voi in quel momento state facendo la cosa giusta? E se foste voi a dover essere addestrati o educati?

Vediamo subito come addestrare una persona o meglio come educarla affinchè possa entrare in contatto con se stessa

Come gestisco le mie emozioni? 

Le emozioni sono tante e collimano sempre con il nostro modo di muoverci, di commutare le nostre espressioni facciali, e modulano la nostra voce. Tutto questo accade in maniera del tutto naturale e spontanea e i cani sono maestri a leggere tutto questo. Mettete emozioni e stati d’animo in tutto ciò che fate con il vostro cane e non ve ne rendete nemmeno conto! Per una volta provate a stare concentrati su voi stessi, cercate di controllare la tonalità di voce, la postura, i movimenti…

La tonalità di voce

La vostra voce è lo strumento che utilizzate di più e sempre viene associato in maniera del tutto automatica dall’essere umano per comunicare anche attraverso il corpo. Quando siete arrabbiati non è solo la voce che cambia, ma cambia il vostro modo di muovervi, le vostre espressioni facciali ed incominciate ad emettere emozioni negative. Il vostro cane le percepisce e di conseguenza inizia ad inviare tutta una serie di segnali calmanti nel vano tentativo di tranquillizzarvi, ecco spiegato in due righe il perchè del cane colpevole, cerca di calmarvi, che ci crediate o meno questa è scienza non una fiaba dei fratelli Grimm!

Le tonalità calde tranquillizzato il cane, lo portano a rasserenarsi, state voi emettendo segnali calmanti in quel momento, se il vostro cane ha imparato tutta la vostra semantica allora lo apprezzerà.

Le tonalità acute, attivano il vostro cane di più, lo portano a vivere insieme a voi momenti di gioia e felicità, per capirsi meglio le classiche vocine sceme aiutano per comunicare la vostra gioia.

Le tonalità impositive e minacciose, ovviamente portano il cane a vivere momenti di panico, ansia, e negatività.

Cercate di avere sempre il pieno controllo della vostra voce e di utilizzarla come un valido strumento, ricorda la voce è il megafono delle tue emozioni!

Come comunicare con il cane? Il Body Language o linguaggio del corpo

Altro tassello assolutamente importantissimo e fondamentale è il cosi detto body language. 

Il vostro incedere è spesso collegato alla vostra voce ma in che modo?

Un passo veloce manderà il vostro cane in allarme, lo state avvisando che c’è qualche pericolo, o qualcosa per cui vale la pena restare sul chi va là

Un passo cadenzato al contrario è tendenzialmente neutrale, comunica pacatezza, e tranquillità.

Evitate dunque di fare la combo perfetta PASSO VELOCE in una direzione e CHI E’? con tono minaccioso, ecco questo porterà prima o poi ad allarmare il vostro cane mandandolo in abbaio sulla prima che si muoverà.

Una guida per migliorare il rapporto con il cane e per diventare forse una persona migliore

Dedica del tempo a voi in qualunque tipo di attività, fate qualsiasi cosa ma fatelo assieme.

Usa meno i social media quando sei con il tuo cane è dimostrato che 1 ora al giorno di concentrazione sui social prosciuga letteralmente il tuo corpo di energia tant’è che ci catturano.

Quando sei con il tuo cane non usare il telefono, vivi con lui, pensa come lui e parla poco.

Guardati le mani, i piedi, gli occhi, sei una macchina perfetta che si muove in sincoronia con il mondo che ti circonda, cerca di avere il controllo delle tue movenze, anche minime. Dopo che ti sei grattato un orecchio ad esempio rifletti su quello che hai appena fatto, se sbadigli, o batti gli occhi rifletti su ciò che hai appena fatto. Cerca di tenerti sotto controllo ti servirà.

Se ti senti stressato, agitato, arrabbiato non lavorare con il tuo cane, respira profondamente, tranquillizzati lavorerai domani non accade nulla.

E’ bello anche dormire assieme, sporcarsi assieme, rotolarsi assieme.

Fregatene altamente della gente che vuole venire a mettere bocca sulla relazione e l’operato che fai con il tuo cane.

Poniti degli obiettivi ogni da raggiungere con il tuo cane, ricorda un piccolo passo fatto assieme e fatto bene vale più di mille passi fatti male.

Impara a respirare, impara a stare in silenzio e a catturare i dettagli del mondo.

Non essere superficiale con il mondo, il tuo cane non lo è.

Antonio Autieri

Antonio Autieri

Dog Trainer Enci FCI - Founder Talking Dog Italia - Amante dei cani -

Dog Trainer Enci FCI – Founder Talking Dog Italia – Amante dei cani – Blogger – Inventore – Quasi scrittore –